Una giornata un pò così….

Sarà la grigia e fredda atmosfera autunnale, ma quella di oggi non è stata una giornata particolarmente entusiasmante.

Vorrei scrivere qualcosa, ma non so bene che cosa e non so bene perchè vorrei scrivere qualcosa. E’ arrivato l’autunno.

Oggi volevo andare ad allenarmi un pò, anzi mi corrego, sarei dovuto andare ad allenarmi un pò… ma non mi sentivo dell’umore giusto e quando non sono dell’umore giusto mi viene un pò tutto storto… un pò come questo post che lì per lì non ha un senso, è scritto di getto e con un pò di rabbia per una ragione che non c’è. O forse sono io che mi sbaglio ed un significato questo che sto scrivendo ce l’ha, solo che non riesco a scorgerlo tra le righe che stanno uscendo fuori dalla mia mente (in questo momento un pò insana, ndr) e che tramite la tastiera del mio Macbook cerco di condividere con qualcuno.

Qualcuno chi? Non lo so, qualcuno che come me è stanco, spossato e ha tanta voglia di andare a letto ma che come me non vuole andarci finchè non avrà trovato la ragione del proprio malessere quotidiano. Forse è meglio sintetizzare al massimo e passare dalle riflessioni sul sesso degli angeli a qualcosa di più concreto: sarà solo un pò di stanchezza unito alle condizioni metereologiche che ti fanno bruscamente rendere conto che il tempo passa, le stagioni passano, gli anni passano e noi siamo qua a guardarli passare seduti sulla riva del grande fiume aspettando che arrivi domani.

Perchè, come dice il grande Vasco Rossi, domani arriverà lo stesso…

Rispondi