Come non dimenticarsi gli allegati nelle e-mail

Ricordati l’allegatoQuante volte hai iniziato a scrivere un messaggio di posta elettronica che doveva contenere un allegato e poi alla fine ti sei dimenticato di inserirlo? Anche se può sembrare una sciocchezza per i più “precisini” a me è capitato spesso e credo di non essere il solo che è incappato in tale omissione più di una volta.  La cosa che mi fa arrabbiare di più è che capita proprio quando l’allegato è il fulcro della conversazione contenuta nell’email e a livello di immagine tutto questo non è molto bello, specialmente in ambito lavorativo e non è indice di una grandissima professionalità.

Per ovviare a questo problema non vi propongo nè un’estensione per Firefox, nè un innovativo servizio web 2.0 e tantomeno un applicazione creata ad hoc per leggervi nel pensiero e ricordarvi di fare quello che soventemente dimenticate ed è importante fare. Questa volta basta un piccolo accorgimento come suggeriscono gli amici di Tricks of the Trade:

Se devi spedire o stai per spedire un’email con allegato per prima cosa inserisci l’allegato nella mail e poi successivamente componi il messaggio ed infine aggiungi gli indirizzi dei destinatari negli appositi campi. Da adesso in poi non sarà più necessario mandare il classico messaggio di scuse: “ops mi sono scordato di inserire l’allegato”

Effettivamente se ci pensate basta poco per evitare spiacevoli inconvenienti. D’ora in poi cercherò di mettere in atto la pillola di saggezza che vi ho appena esposto perchè credo sia un ottimo metodo per porre fine al problema che nel mio caso assume dimensioni spropositato (sh si sono sbadato !?!).

[Tricks of the Trade via Lifehacker]

E voi siete “affetti” dal problema? Avete trovato altre soluzioni più efficaci? Applicavate già questa e continuerete a farlo?

10 pensieri riguardo “Come non dimenticarsi gli allegati nelle e-mail

  1. @Gaspar: effettivamente se uno usa Outlook, Thunderbird o simili quella di ritardare di qualche minuti l’invio è un’ottima tecnica. Di solito ci si accorge quasi subito dell’errore e se la mail non è partita si può evitare di incappare nella dimenticanza

    @Barbara: in effetti come trucco non è la scoperta dell’acqua calda. Io che arrivo sempre in ritardo nel trovare una soluzione ai problemi non ci avevo pensato.

  2. Diverse volte me ne dimentico. Per giustificarmi dico sempre che devono esserci problemi di comunicazione tra il mio computer (un Mac) e quello di chi riceve l’email. Presumo, infatti, che la maggior parte dei miei contatti abbia un pc. Se poi mi dicono che hanno un Mac… allora rimando l’allegato e zitto 😕

Rispondi