Ora Joost tocca quota 0.92

JoostDevono essere state una Pasqua ed una Pasquetta di passione quelle appena passate per gli sviluppatori di Joost, la piattaforma di IpTV più desiderata del momento. Oggi infatti è stata rilasciata la nuova release del client per vedere la TV su internet utilizzando lo stesso protocollo di comunicazione di Skype.

Proprio a pochissimi giorni dal rilascio della versione 0.91 che a sua volta era stata rilasciata un giorno dopo la 0.9. Se siete dei beta tester vi sarete sicuramente accorti del fatto: anche se non avete avviato quest’oggi il programma per vedervi qualche filmato, dovreste aver ricevuto nella vostra casella di posta elettronica la comunicazione dell’avvenuto aggiornamento della piattaforma. Ed in essa trovate anche le ragioni o meglio la ragione del perchè siete stati disturbati dagli sviluppatori per annunciarvi questo aggiornamento.

La passione a cui mi riferivo in precedenza non riguarda infatti cambiamenti epocali o fantasmagorici del client o l’introduzione di novità strabilianti: tutto è rimasto come prima, nè una virgola in più ne una in meno. Non deve essere stato facile trovare le parole per comunicare a tutti i beta tester che l’aggiornamento è stato reso necessario a causa del nuovo certificato di sicurezza che viene utilizzato per proteggere il canale SSL su cui viaggiano i dati. Tale certificato ha infatti durata annuale ed era arrivato il momento di cambiarlo.

Se da un lato c’è da sprizzare di gioia per il fatto che possiamo stare certi che i dati che “viaggiano” da e verso i server di Joost quando vediamo il nostro programma preferito sono al sicuro e quindi la nostra privacy è debitamente protetta, dall’altro lato c’è da domandarsi se sia per forza necessario cambiare il client che utilizziamo per vedere la TV su internet ogni anno in corrispondenza del cambiamento del certificato di sicurezza. D’altronde quando Ebay (tanto per fare un esempio) cambia il certificato di sicurezza di cifratura dei dati non bisogna cambiare il browser giusto? Semplicemente si aggiorna il certificato esistente con quello nuovo controllando opportunamente la firma.

Secondo me bisognerebbe trovare una soluzione diversa sia per l’aggiornamento del client, segnalandolo dalla piattaforma stessa e permettere una qualche procedura automatizzata, che del certificato di sicurezza. Poi la cosa sicuramente sarà più difficile a farsi che a dirsi, ma dai creatori di Skype io mi aspetto questo ed altro…

Un pensiero riguardo “Ora Joost tocca quota 0.92

Rispondi