L’involuzione della specie

In principio c’erano carta e penna, poi vennero i computer niente fu più come prima.

Prima abbiamo perso l’uso della scrittura calligrafica in favore di quella dattiloscritta sui vari editor di testo. Poi abbiamo accantonato i nostri taccuini viaggiatori, meglio noti come Moleskine, in favore di strumenti ben più avanzati noti come blog e ora stiamo per dimenticarci anche di come si utilizza una tastiera perchè scrivere è scomodo e leggere lo è ancora di più, soprattutto quando con pochi click hai a portata di mano strumenti come vlog o videoblog che dir si voglia e Net-TV fatte in casa che spesso hanno ben poco da invidiare alle care vecchie emittenti televisive private.

La mia domanda è quale sarà il prossimo passo? Quale altra involuzione ci aspetta? Ma questi non sono gli unici interrogativi che mi “angosciano” perchè ce ne sono altri un pò più interessati ma più difficile da esprimere soprattutto dopo un esame di elettronica e a quest’ora e con questo caldo.

Volete qualche indicazione di cosa mi frulla nella testa? Non so se ne vale la pena, comunque mi chiedevo come faranno i vari Google, Yahoo ed Ask tanto per far dei nomi a valutare la bontà dei contenuti per indirizzarvici gli utenti visto che questi si stanno sempre di più “multimedializzando” e quindi è sempre più difficile discernere ciò che qualitativamente vale dalla spazzatura, visto i grossi problemi che hanno già oggigiorno a classificare informazioni e contenuti testuali.

2 pensieri riguardo “L’involuzione della specie

  1. Ci stiamo smaterializzando in favore di godere e appagarci virtualmente per sottrarci dalla tirannia della materia. Ci toccheranno 4 chiappe e un occhio di più,ma nienta viagra ne inciampare nella merda che ci porti fortuna. Pranzo a pillole e la cacca profumata à la coniglietto.
    Io ho aperto un blog che in apparenza potrebbe mostrare la vita virtuale erotica,ma sotto sotto sto valutando e riflettendo il nuovo corrente di amare dentro lo schermo…
    hanna

  2. Ci sarebbe quella tecnologia MS per trasferire dati usando la corrente del corpo e poi se non ricordo male, uno dei migliori sistemi rimane lo scambio di fluidi corporei 😉

Rispondi