Accedere alle funzionalità nascoste di Anteprima

Il ritorno dalle vacanze molto spesso porta con sè una quantità a volte non indifferente di fotografie da aggiustare per essere poi condivise e/o inviate a parenti ed amici. Ormai con le attuali macchine fotografiche digitali gli scatti che arrivano a casa sono quasi sempre di buona qualità e nella maggior parte dei casi necessitano solo di qualche piccola modifica prima di poter essere diffuse alla propria cerchia di contatti. Tutte azioni di solito noiose e ripetitive che i più organizzati avranno già automatizzato affidandosi a strumenti professionali come Photoshop che permette di processare in un solo colpo una grande quantità di immagini grazie alla registrazione delle Azioni. Quando però si tratta di fare delle piccole modifiche come per esempio il ridimensionamento dei propri scatti o la creazioni di anteprime per gli utenti Mac non è necessario affidarsi a strumenti così complessi nonchè costosi perchè viene loro in aiuto il tanto bistrattato gestore delle immagini offerto da Mac OS X: Anteprima.

AnteprimaIn molti staranno strabuzzando gli occhi perchè Anteprima è un programma molto semplice che ha come obiettivo principale quello di poter permettere la visualizzazione dei principali tipi di file con cui si ha a che fare nella vita quotidiana: immagini in jpg, png, gif, tiff e documenti in PDF. Solo recentemente è stata introdotta la possibilità di effettuare delle piccole modifiche ai file che si aprono con tale programma (es. ritagliare una foto) e fino a poco tempo fa l’unica modifica reale che si poteva effettuare sulle immagini era quella di ruotarle. Una semplicità voluta anche se qualche funzionalità in più è presente, ben nascosta nei meandri del sistema operativo.

AutomatorAccedere direttamente a queste funzionalità non è possibile ed è per questo che sono sconosciute alla maggior parte degli utenti Mac. Nonostante questo solo lì a portata di mano: anzi a portata di automazione. Basterà infatti aprire Automator, l’applicazione introdotta a partire dalla versione 10.4 di Mac OS X per automatizzare le operazioni più ripetitive che si trova nella cartella Applicazioni, ed andare nella sezione dedicata ad Anteprima per vedere che è possibile effettuare qualche operazione in più rispetto a quelle disponibili a partire dai menu dell’applicazione stessa. In particolare saltano all’occhio la possibilità di ridimensionare le foto e quella di creare delle anteprime delle stesse.

Tutto questo vi permetterà di aggiustare una quantità non indifferente di foto con pochissimi click e senza doversi annoiare nell’effettuare sempre le stesse operazioni, il tutto a costo zero perchè sia Anteprima che Automator sono applicazioni che fanno parte di Mac OS X. Non ci credete? Va bene allora vediamo come creare un semplice flusso di lavoro per fare quanto detto sopra.

AzioneAprite Automator, che come detto in precedenza si trova nella cartella Applicazioni, e posizionatevi nella sezione del menu a sinistra dedicata ad Anteprima che potete vedere nell’immagine qui a lato. A questo punto ipotizziamo di voler dimezzare una serie di foto perchè vogliamo condividerle sul web e la nostra macchina fotografica genera dei file molto grandi che sono sicuramente molto utili se dobbiamo fare delle modifiche o per essere stampati ma sono inadatti alla condivisione in rete. Per fare tutto ciò selezioniamo l’azione Ridimensiona Immagini ed aggiungiamola al nostro flusso di lavoro. Impostiamo un ridimensionamento Per percentuale ed inseriamo nel nostro caso 50%. Per non andare a sovrascrivere la foto originale ma semplicemente per avere una copia della stessa ridimensionata sarà sufficiente andare nelle azioni del Finder, selezionare ed aggiungerla nel flusso di lavoro posizionandola sopra all’azione creata in precedenza per il ridimensionamento della foto tramite Anteprima.

E’ una cosa più facile a farsi che a dirsi. Ecco il flusso di lavoro che dovreste avere:

Screenshot Automator

Ora basterà salvare scegliendo come formato Applicazione

Screenshot Automator 2

DimezzareImmagini iconaE quando andrete a trascinare una o più immagini sull’icona dell’applicazione appena creata vi ritroverete sulla Scrivania una copia delle immagini in questione ridimensionate. Volendo si può aggiungere un’altra rifinitura in grado di rendere la vostra creazione molto ma molto più vicina ad un’applicazione vera e propria.

Tornate al progetto di Automator ed aggiungete in testa al vostro flusso di lavoro l’azione Chiedi elementi del Finder disponibile tra le azioni dedicate al Finder ed avendo cura di selezionare l’opzione Consenti selezione multipla in modo da avere un progetto come quello che vedete sotto.

Screenshot Automator 3

In questo modo salvando nuovamente il flusso di lavoro come Applicazione, quando farete doppio click sulla vostra nuova applicazione creata con Automator per avviarla vi si aprirà la classica finestra di dialogo che vi chiederà di selezionare una o più immagini dal vostro computer come accade nella maggior parte degli applicativi quando selezionate la voce Apri…

Screenshot Automator 4

Per chiarimenti, delucidazioni, correzioni e/o precisazioni attendo i vostri commenti. Utilizzavate già questa metodologia per ridimensionare le immagini? Cosa ne pensate? E’ più comodo che affidarsi alle Azioni di Photoshop o no?

5 pensieri riguardo “Accedere alle funzionalità nascoste di Anteprima

  1. Ciao Davide sono riuscito a capire come aprire le foto con Anteprima in modo organizzato “per nome data di modifica dimensione…”
    E’ molto semplice…
    dopo aver evidenziato ed aperto tutte le foto che vogliamo visionare basta andare con il cursore nella striscia laterale dove sono presenti tutte le tumbnails e premere il tasto destro del Mouse…
    A questo punto dobbiamo solo scegliere l’ordine in cui vogliamo visualizzare le foto….

    Ciao

  2. ciao ho trovato il post molto interessante, Complimenti… Sapresti dirmi se è possibile e nel caso come si fa ad aprire diverse foto in ordine.. es 1, 2, 3 … 100.
    Quando le apro non seguono nessuna logica nè alfabetica, nè cronologica nè…
    Grazie

  3. grande davide!!! Finalmente è giunto qualcuno a illuminare quell oscurità che nel mio cervello corrispondeva alla voce “automator”!!!! ignoranza mia, oviamente, ma nn avevo assolutamente capito a cosa servisse quella strana applicazione…ora finalmente ho una barlume di comprensione, e ho già creato un paio di applicazioni utili (tipo quella per convertire le immagini, che mi evita di esportare ogni singolo file…

    grazie ancora!!!

Rispondi