Cambiare la password di Windows senza conoscerla

Se siete soliti usare delle password non banali e di una certa lunghezza per dormire sogni tranquilli, può capitare, specialmente se avete qualche computer che usate molto di rado, di dimenticare la password per accedervi. Voglio sperare che se un giorno vi dovesse mai servire questo articolo, sia per un motivo simile a quello appena descritto e non per ragioni più oscure e malevole.

Se il computer in questione usa Windows e non avete crittografato i dati sul vostro disco rigido tramite l’apposita funzionalità del sistema operativo, allora c’è un’alternativa abbastanza semplice alla soluzione più ovvia che è la formattazione che oltre a farvi perdere i dati sul disco vi porterebbe non poco tempo.

Per cambiare la password di Windows che vi siete dimenticati sarà necessario un banalissimo CD vuoto (scrivibile o riscrivibile, è indifferente) per creare una sorta di CD di ripristino. Per farlo dovrete scaricare l’immagine di System Rescue CD (una distribuzione Linux su live cd) e masterizzarla sul CD vuoto (se è riscrivibile ricordatevi di cancellarlo).

A questo punto inserite il CD nell’unità ottica del computer incriminato e riavviatelo avendo l’accortezza di impostare nel BIOS l’unità ottica come primo dispositivo per quanto concerne i dispositivi di avvio di modo che la macchina utilizzi il CD appena masterizzato per avviarsi e non il disco rigido sul quale è presente Windows.

Aspettare che l’avvio del computer termini, ovvero vi si presenti una schermata come questa sotto:Chi ha utilizzato DOS o utilizza Linux si troverà sicuramente più a suo agio di chi è abituato ad usare il proprio computer tramite una graziosa interfaccia grafica a finestre: qualora ricadiate i questa seconda tipologia di utenti non fatevi prendere dal panico perchè basterà digitare i pochi comandi qui sotto e potrete tornare a lavorare con il mouse e le vostre care finestre.

Supponendo che il disco sul quale si trova Windows sia il /dev/sda1, digitiamo questo comando e premiamo invio per poterlo leggere/scrivere (l’opzione -o force non è indispensabile):

ntfs-3g /dev/sda1 /mnt/windows –o force

Con df -m potete verificare che tutto sia andato a buon fine.

Posizioniamoci adesso nella cartella Windows/System32/config, operazione che generalmente si effettua con il seguente comando:

cd /mnt/windows/Windows/System32/config

Una volta che siete in questa cartella dovreste poter verificare tramite il comando ls che è presente un documento con il nome SAM che è quello con le password che andremo a modificare.

Per cambiare la password useremo il comando chntpw ma prima di farlo andiamo a controllare bene il nome del nostro utente digitando:

chntpw –l SAM

che vi mostrerà un risultato simile a questo:

Adesso aggiungiamo l’opzione -u ed il nome dell’utente di cui vogliamo resettare la password, ovvero:

chntpw –u geek SAM

che produrrà il seguente risultato

Dato per scontato che l’operazione che volete effettuare è il cambio password, digitiamo “2” e poi dopo aver inserito la nuova password ricordatevi di digitare “y“.

A questo punto la password è stata cambiata quindi potete riavviare digitando il comando reboot. Ricordatevi ovviamente di togliere il CD dall’unità ottica ed eventualmente di ripristinare nel BIOS l’ordine dei dispositivi di avvio originario (inserendo il disco rigido in prima posizione).

Via HowToGeek

Spero di non essere stato troppo pedante con i più esperti nè troppo generico per coloro che lo sono di meno: le operazioni che non sono descritte nel dettaglio spesso variano da computer a computer e da configurazione a configurazione ed una veloce ricerca su Google spesso vi garantirà spiegazioni sufficientemente chiare ed approfondite.

La domanda che sorge spontanea a questo punto è se siete riusciti a cambiare la password e quindi riuscite ad identificarvi con quella nuova nel sistema o c’è qualcosa che è andato storto e non ce l’avete fatta.

4 pensieri riguardo “Cambiare la password di Windows senza conoscerla

  1. Tutto sto casino quando la si può cambiare da windows stesso in modalità provvisoria con il classico “net user utente password”?!

Rispondi