Conversione di un file audio in suoneria per Asterisk o telefoni VoIP

Il VoIP è stata una delle più interessanti “rivoluzioni” della telefonia fissa dello scorso decennio, che ha permesso un consistente abbattimento dei costi specialmente in ambito aziendale. Poter comunicare facilmente sia internamente che verso l’esterno è fondamentale per agevolare la collaborazione tra i dipendenti della stessa azienda e per poter offrire ai propri clienti risposte rapide e aderenti le loro richieste. Ecco che il paradigma un telefono per scrivania ha visto con la diffusione su larga scala del VoIP il suo trionfo definitivo.

 

Asterisk-Telephony1

Quando però nello stesso ufficio incominciano ad esserci troppi telefoni, diventa importante poter distinguere già dai primi squilli chi è la persona ad essere cercata in modo da non mettere in allarme tutti. Per questo, anche se può sembrare un’operazione futile e priva di una qualsiasi utilità, ha senso trovare una suoneria che ci distingua e contraddistingua da assegnare al nostro telefono in modo da individuare subito quando qualcuno ci sta cercando e catapultarsi a rispondere anche quando siamo alle macchinette in pausa caffè.

La parte più complicata è riuscire a convertire i file dei brani che vorreste usare come suoneria dai classici formati WAV o MP3 ad alta qualità al formato specifico che supporta il vostro telefono. Generalmente infatti i telefoni VoIP supportano uno dei seguenti formati:

gsm: raw gsm encoding, good for VoIP
wav: MS wav format, 16 bit linear
WAV: MS wav format, gsm encoded (wav49)

Per fare questo ci viene in aiuto SoX, un ottimo strumento open source per la conversione dei file audio disponibile per Windows, Mac OS X e Linux. Sorvolando sull’installazione, siccome Asterisk supporta wav (pcm), gsm, g729, g726, e wav49 ma non file  WAV ADPCM, se non volete avere troppi problemi di formato e di dimensione finale del file (che potrebbe essere eccessiva rispetto allo spazio a disposizione), per la conversione del file ve la caverete eseguendo il seguente comando:

sox foo-in.wav -r 8000 -c 1 -s -w foo-out.wav resample -ql

SoX permette anche di normalizzare il volume e questo in un sistema PBX dove cambiamenti repentini di volume sono controproducenti in termini di comprensione dell’audio, può essere utile. E’ importante effettuare questa normalizzazione e compressione del range dinamico del file audio prima della conversione, quindi se volete avvalervi di questa funzionalità dovrete eseguire un comando simile al seguente:

sox "foo-in.wav" -r 8000 -c1 "foo-out.gsm" lowpass 4000 compand 0.02,0.05 -60,-60,-30,-10,-20,-8,-5,-8,-2,-8 -8 -7 0.05 resample -ql

Come avrete notato ho fornito a SoX dei file in formato WAV ad alta qualità, se come il sottoscritto partite da dei file in formato MP3 per la conversione WAV->MP3 vi consiglio di utilizzare Audacity avendo cura di installare l’encoder MP3 Lame.

Fonte: Voip-Info

Come al solito ogni suggerimento, correzione o consiglio su come risolvere il problema in maniera diversa e/o migliore è ben accetto.

Rispondi