Categorie
Opinioni Wordpress

dBlog: il CMS coi fiocchi Made in Italy

Da un pò di tempo sto seriamente meditando di passare a dBlog come piattaforma per gestire il mio blog. Ci sono diverse cose che mi frenano e che non mi hanno ancora fatto fare il grande salto, ma ce ne sono altrettante che mi invogliano a farlo e forse queste ultime presto avranno il sopravvento sulle prime.

WordPress è sicuramente un ottimo CMS per la gestione di un blog soprattutto per la miriade di plugin che ha a disposizione e per la grande comunità che gli gravita attorno, è però il più adatto a gestire anche piccoli blog come il mio con un budget limitato per mantenersi? Sinceramente ho qualche dubbio.

Nonostante sia molto versatile e personalizzabile, abbondino forum, documentazioni e quant’altro WordPress a mio avviso ha un grosso problema che credo rimarrà tale nei secoli dei secoli: usa un database MySQL. Questo se per certi versi è un pregio perchè MySQL è un ottimo RDBMS ed oltretutto è open source dall’altro lato è secondo me uno dei principali talloni d’Achille della piattaforma: andate a vedere le varie offerte di hosting su i più disparati provider che vi caitano a tiro e capirete quello che intendo dire. Dello spazio web con server Linux e supporto per PHP ve lo tirano dietro da tutte le parti, se lo volete con qualche database MySQL dovete svenarvi per avere qualcosa di utilizzabile.

Perchè vorrei passare a dBlog? Perchè è fatto in ASP e si appoggia al motore di Access per la gestione del database e tutto questo si trasforma in un risparmio in termini di hosting non indifferente se volete uno spazio un attimino meno ridotto delle solite offerte entry-level con database MySQL. Si lo so alla parola ASP ed Access molti di voi storceranno il naso perchè tutto questo significa appoggiarsi ad un server Windows che molti considerano come il diavolo paragonato all’acqua santa di Linux. Ma qui stiamo parlando di un blog personale con un galleria fotografica annessa al suo interno, non di un portale con decine di migliaia di accessi al giorno: quello che mi serve spazio e banda a volontà e con il binomio ASP e Access è più facile trovarlo a prezzi molto bassi.

dBlog poi a dispetto del nome è un vero e proprio CMS che come WordPress permette di realizzare molto di più che un semplice blog il tutto in pochissimi passi. Al suo interno per esempio c’è già tutto il necessario per creare o integrare con il blog un vero e proprio photoblog, cosa che WordPress non ha e va realizzata tramite diversi plugin che per ben che si integrino sono sempre e comunque dei moduli esterni con i problemi annessi e connessi. Ma non temete, se c’è qualche funzione aggiuntiva che vi interessa e non è presente nell’installazione di base anche con dBlog sarà possibile aggiungerla utilizzando i diversi plugin a disposizione realizzati dalla comunità tutta italiana di utenti che gravitano attorno a questo vivacissimo CMS.

Poi c’è da dire che dietro dBlog c’è Marlenek che con grande passione porta avanti questo progetto che ormai ha raggiunto livelli di stabilità, usabilità e versatilità veramente apprezzabili che invogliano parecchio all’utilizzo di questa piattaforma per gestire il proprio blog soprattutto per noi italiani visto che la documentazione ed il supporto nella nostra beneamata lingua è veramente eccelso.

Cosa mi rimane da dire? Se riuscirò a risolvere i problemi che finora mi hanno impedito di passare a dBlog per la gestione di questo blog, che sono il mantenimento dei permalink esistenti intatto, il passaggio da WordPress a dBlog tramite uno strumento di importazione che mi permetta di non perdere post e commenti e l’integrazione con un CMS per immagini sullo stile di Gallery2 (fatto in ASP ed Access però), credo proprio che migrerò verso questa piattaforma.

Se invece avete deciso di aprirvi un blog tutto vostro cosa state aspettando? In tre click con dBlog avrete tutto pronto per incominciare a bloggare come dei veri e propri professionisti della blogosfera.

Per finire un grazie ancora a Marlenek per il simpatico pensierino e soprattutto per la dedica in tema!!!

dblog sticker

20 risposte su “dBlog: il CMS coi fiocchi Made in Italy”

Io ho avuto esperienze sia con ASP e Access su server Window (con XP PRO) sia su Linux (con PHP, MySQL, PostgreSQL, Apache) e ho lavorato bene su entrambi.
Ora l’ASP è stato soppiantato dall’ASP.NET ma comunque non è un linguaggio dell’ante-guerra.
A mio avviso, pur essendo un utilizzatore di sistemi prevalentemente *nix-like, credo che tutto dipenda da cosa una persona ci debba fare con quello che deve realizzare.
dBlog a mio avviso è un’ottima piattaforma e ti invito nuovamente a provarla e per chi non può permettersi di spendere certe cifre per l’hosting è una soluzione molto buona. D’altronde se prendi un hosting su Aruba con 25 euro all’anno hai spazio e banda illimitati e ci puoi installare tutti i blog che vuoi.
D’accordo che quello dello spazio e della banda illimitati è uno stereotipo, però hai comunque meno limitazioni rispetto ad un comunissimo servizio di hosting Linux che ti viene a costare magari la stessa cifra però con 100 MB di spazio

Secondo me ogni cosa nasce con un suo perchè ed un suo obiettivo. Windows XP NON nasce per far si che una macchina con questo os installato faccia da server – troppo vulnerabile (fatti un giro su bugtraq e controlla la quantità di exploit e vulnerabilità che tirano fuori giornalmente).

Linux e i *nix-like nascono per questo e secondo me vanno utilizzati con questo obiettivo. Poi come ti ho sottolineato, non critico per partito preso ma semplicemente per esperienza personale. Puoi anche essere il programmatore più bravo del mondo, ma asp è superato da anni e non credo che questo punto di partenza faccia sì che la comunità possa crescere notevolmente (io, per esempio, non mi ci avvicinerei mai).

Ovvio che no era per dire semplicemente a Francesco (che un suo server ce l’ha) che non è assolutamente cosa da marziani mettersi su un server Windows e ci vogliono le stesse risorse

Davive è vero che potresti tirarti un server fai da te ma non dimenticarti una buona connessione,un buon firewall,una buona macchina che dovrà stare accesa h24 non stop,un buon posto dove non sentire le ventole maledette…
allora vuoi ancora crearti un tuo server?

dBlog ha delle parti fatte in ASP.NET ma non è completamente fatto con questa tecnologia, comunque io prima di esprimere un parere così netto e negativo lo proverei perchè le scelte per partito preso sono le peggiori.
Anch’io la pensavo così poi ho visto che ci sono parecchi blogger italiani che lo usano e con ottimi risultati (Samuele, davidonzo, Rinero ecc ecc) l’ho testato e ho cambiato idea.

Per quanto riguardo il server cosa ci vuole tirarne su uno in IIS? Niente, un PC con Win XP Professional ed il gioco è fatto se vuoi gestirti l’hosting da te.

Provalo e vedrai che ti ricrederai.

Mi sento di sconsigliarti fortemente questa idea di passare ad una piattaforma iis+asp+access per tutta una serie di motivi.

Premetto che non conosco dblog, ma già il fatto che parli di ASP (e non ASP .NET) mi fa pensare che sia un progetto vecchio dalle sue fondamenta. Lasciatelo dire da chi ha avuto la sfortuna di lavorarci: asp è un non linguaggio, ti consente di fare tutto ciò che fa un qualsiasi altro linguaggio di scripting orientato agli oggetti (vedi php, vedi asp.net) nel triplo del tempo in più.

In più, non sottovalutare il fatto che Access NON è un dbms, ma è un robo fatto dalla microsoft per salvare i tuoi db su file (il che, poi, è l’unico vero vantaggio nell’utilizzo di Access stesso).

Poi la cosa bella di php+apache è che puoi tirare su tu un tuo server con poco sforzo e gestirtelo come meglio credi (che poi è quello che faccio con il mio blog,il blog di Vito e quello di Maurizio) 😀

Si, per le query sono d’accordo, ma sono previsti netti miglioramenti nel prossimo futuro.
Sulla questione dello “spazio infinito” invece avrei delle perplessità.
Io non sono un blogger troppo prolifico e non ho di certo una miriade di commenti, ma facendo il backup del mio db trovo un bel sql.gz da 500Kb!
Con 50Mb posso andare avanti molti anni ancora… 🙂

Eh lo so che sono indistruttibili PHP+MySQL insieme ad Apache e Linux, solo che anche ASP ed Access per soluzioni non particolarmente esigenti sono molto buone.
Poi c’è da dire che WordPress non è che sia molto ottimizzato dal punto di vista delle query col DB: ne fa troppe e le fa male.
Beh conta che su aruba ti danno 5 database MySQL a 50 MB all’anno… ma se usi ASP ed Access hai “infiniti database con spazio infinito”: la differenza secondo me c’è a livello di prezzo e si fa sentire

dBlog, come progetto, è sicuramente apprezzabile; inoltre è Italiano, per cui ottimo! 🙂
C’è da dire però che un PHP con MySQL su server web Apache è indistruttibile, altro che ASP + Access!
Inoltre non è proprio vero che MySQL costa così tanto.
Ho un blog su Aruba e 50Mb di database me lo fanno pagare neanche 7 Euro + IVA l’anno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.