Proud to be a Foneros

Fon CommunityDa qualche settimana ormai è iniziata la mia avventura come Foneros, ovvero come orgoglioso appartenente alla grande famiglia di Fon. E come doveroso ringrazio prima di tutto Maurizio che mi ha permesso di realizzare tutto questo a costo zero sacrificando il suo invito natalizio per allargare la community con nuovi foneros per me.

Detto questo volevo spendere due parole su questo interessantissimo progetto che molte volte viene semplicemente visto come un becero metodo per avere un access point a gratis o ad un costo irrisorio.

Fon è molto di più di questo e credo che non si possa riassumere lo spirito e l’obiettivo di questa comunità se non con le semplici parole riportate nella sezione Che cos’è Fon del sito di Fon Italia che recita:

FON è la più grande Community WiFi nel mondo. I nostri membri condividono il proprio accesso Internet wireless di casa e, in cambio, si connettono gratuitamente WiFi ovunque trovino un Access Point di un altro Fonero.

Tutto è nato da un’idea semplice: perchè pagare l’accesso a Internet quando sei fuori casa se hai già pagato quello di casa? Così abbiamo deciso di creare una Community di persone che ottiene più vantaggi dal proprio collegamento, semplicemente condividendolo.

Quindi condividendo la vostra connessione con tutti gli utenti della grande famiglia che ne avranno bisogno avrete di contro la possibilità di fare affidamento sullo stesso servizio, ovvero una connessione ad internet via Wi-Fi quando vi sposterete dalla vostra bella casetta. Un’idea grandiosa e molto utile a tutti coloro che si spostano soventemente ed hanno sempre bisogno di una connessione ad internet ovunque si trovino.

Ovviamente l’area geografica coperta è relativamente piccola e difficilmente potrete aspettarvi di aprire il vostro notebook in un punto a caso della superficie terrestre ed essere sicuri di riuscire ad avere a disposizione la connessione ad internet condivisa da qualche foneros. Ma gli hotspot sono un numero considerevole ed in progressivo aumento perciò la prospettiva è più che rosea ed in attesa del WiMax è un ottima soluzione per gli zingari del web duepuntozero.

Allora cosa aspetti a saltar su anche tu e ad entrare a far parte della grande community Fon? Più siamo e più grande sarà l’area coperta da una connessione ad internet wireless targata Fon e quindi più grandi saranno i vantaggi per tutti i Foneros.

Una volta ordinato il router tramite il sito (pagando o via invito) quando vi arriverà a casa i passaggi da fare per attivarlo sono semplicissimi. Ve li riporto di seguito perché sul manuale che è arrivato a me non erano tradotti in italiano, anche se sono veramente molto intuitivi.

  1. Collegate l’access point con l’apposito cavetto in dotazione al vostro router ADSL che deve essere naturalmente accesso e connesso alla rete
  2. Collegate l’access point al trasformatore e quest’ultimo alla presa della corrente elettrica ed a questo punto controllate che La Fonera sia acceso e connesso ad internet (tutte e tre le spie accese)
  3. A questo punto controllate che siano presenti le due reti wireless create dal’access point: FON_AP (quella pubblica) e MyPlace (quella privata)
  4. Connettetevi alla rete pubblica FON_AP per registrare La Fonera: non appena aprirete il vostro browser vi connetterete in automatico al sito http://wifi.fon.com e dovrete inserire email e password per accedere alla community e procedere all’inserimento dei dati per la registrazione dell’access point
  5. Connettetevi ora alla rete privata Myplace e appena vi verrà chiesto il codice di sicurezza WPA inserite il Seria Number del vostro access point e confermate: sarete connessi alla vostra rete privata e da questa potrete accedere ad internet e agli altri servizi. Sulla macchina dal quale avete effettuato l’operazione non dovrete inserire più nulla d’ora in avanti per connettervi a MyPlace

Ecco fatto, La Fonera installata, registrata e pronta all’uso. Se avete altri dubbi potete andare a sbirciare la documentazione presente sul sito di Fon Italia e tenervi aggiornati sulle novità e sulle promozioni fatte da Fon nel nostro bel Paese tramite la versione italiana del blog della community wi-fi gestito dal grande Stefano Vitta che pubblica sempre, tra le altre cose, degli interessantissimi Foncast che vi consiglio di non perdervi.

Buona Fonera a tutti!!!

P1227411 P1227406 P1227405 P1227404 P1227393 P1227403

6 pensieri riguardo “Proud to be a Foneros

  1. E’ vero che nella mia casa natìa, nello sperdutissimo paesino campagnolo in cui abito non mi serve, ma nel mio appartamento di Roma, vicino alla stazione Termini, a qualche turista potrà tornare utile 🙂

    C’è qualche invito da spizzicare, da queste parti? Condivido la connessione ADSL col mio coinquilino, ed è di “braccine corte”, per cui…

    Grazie.

  2. Ciao Fonero!
    Aggiungo che se le istruzioni non fossero sufficienti, perché come è successo a me l’installazione è un filo più complicata del sapere di comune buon senso, allora ci si può sempre aiutare con l’immortale post
    http://www.andreabeggi.net/2006/10/09/la-fonera-installazione-e-configurazione/
    del grande Andrea!

    Per rispondere a sopra, da quello che ho capito io, non credo si possa affermare così decisamente che fon è “illegale” in Italia. E’ vero semmai che a causa dell’imprecisione della legislazione, un fonero potrebbe avere dei guai nel caso il suo access point venga usato per scopi illeciti – offrendo l’accesso saresti responsabile del traffico che genera.
    Non è il massimo, ma è ben diverso dal chiamarlo “illegale”.
    Una ragione in più per tirarlo fuori dal cassetto e usarlo?
    🙂 ciao, palmasco

  3. Chi non ha commesso qualcosa di illegale con il proprio computer scagli la prima pietra… e poi Fon presto diventerà un progetto legalmente riconosciuto anche in Italia… adesso che l’ho messa io vedrai che le cose cambieranno a breve anzi a brevissimo!!!

  4. Fino a quando non ci sarà un chiarimento legislativo, FON IN ITALIA E’ ILLEGALE. Pensa che lo sa anche il TgCom. Fino ad allora la mia fonera resterà nel cassetto, in attesa di qualche anima pia che voglia correre rischi al posto mio.

    :bye:

Rispondi