Come mandare email che si autodistruggono

Per chi è cresciuto come me a pane ed ispettore Gadget si ricorderà benissimo delle comunicazioni top-secret che si autodistruggevano esplodendo non appena venivano lette tramite le quali il capo Quimby informava l’ispettore più pazzo del mondo sulle missioni che doveva portare a termine per salvare l’umanità dai criminali più pericolosi. Se non ve lo ricordate allora pensate ai più paranoici film di spionaggio in cui per sicurezza le comunicazioni più sensibili si autodistruggono sempre per non lasciare nessuna traccia che possa essere utilizzata a discapito dello 007 di turno.

Oggigiorno le comunicazioni sensibili viaggiano sempre più spesso via email e spesso non sarebbe male cancellare ogni traccia di queste informazioni dopo che siano state lette dal destinatario, possibilmente senza far esplodere nessun computer e senza dover essere degli agenti della CIA o del MI6 per poter fare tutto ciò. Sul sito Whatis.com c’è anche una definizione formale di email che si autodistrugge che viene classificata come un messaggio di posta elettronica che dopo un certo lasso di tempo o su richiesta del mittente diventa illeggibile oppure svanisce nel nulla. Questo genere di messaggi non possono inoltre essere stampati, copiati, rigirati a terzi, salvati e alla scadenza si autodistruggono.

Fortunatamente oggigiorno ci sono diversi servizi che permettono di mandare messaggi di posta elettronica che dopo essere stati letti dal destinatario si autodistruggono evitando così che le informazioni in essi contenuti possano essere utilizzati in maniera compromettente in un futuro più o meno remoto. Vediamo assieme i più utilizzati, alcuni dei quali offrono anche comodi plugin per integrarsi con i più diffusi client di posta elettroni ca come Outlook o Thunderbird:

  1. Self-Destructing-Email.com: permette di mandar messaggi di posta tramite webmail aggiungendo .self-destructing-email.com alla fine dell’indirizzo del destinatario e offrono anche un plugin chiamato ActiveTracker per i più popolari client di posta elettronica come Outlook, Thunderbird, Opera Mail, Outlook Express ed anche Webmail
  2. WillSelfDestruct: questo sito vi permetterà di creare una pagina web usa e getta per il vostro desinatario all’interno della quale potrete inserire il vostro messaggio che potrà essere anche anonimo. Un servizio molto comodo soprattutto quando si vuole dire qualcosa di scomodo ad amici o colleghi perchè questi ultimi riceveranno un’email, eventualmente anonima, con un link ad una pagina web che potrà essere vista una ed una sola volta dopo di che verrà cancellata.
  3. KickNotes: permette di creare messaggi di posta elettronica che si autoditruggeranno in base dopo un determinato numero di letture oppure dopo un determinato lasso di tempo.
  4. BigString: è un servizio gratuito che permette agli utenti di mandare, rimandare, cancellare, autodistruggere e modificare tutti i messaggi di posta elettronica che hanno mandato. In sostanza offre un controllo completo sui messaggi di posta anche dopo che questi sono stati inviati sia che li si invii tramite il loro sito oppure tramite un comune client di posta come Outlook.
  5. Kablooey Mail: è un servizio molto simile al precedente in quanto permette di richiamare o modificare un messaggio anche dopo il suo invio, autodistruggerlo in base al numero di volte che stato visto o su base temporale. Permette anche di impedire che il destinatario copi, rigiri o stampi il messaggio. E’ in fase di sviluppo un plugin per usare il servizio sui più popolari client di posta elettronica
  6. ZMail Basic: permette di definire data di rilascio e data di scadenza prima dei quali e dopo dei quali il messaggio non potrà essere letto, inoltre permette di sapere quando, dove, come e da chi è stato letto il messaggio di posta da noi inviato.
  7. StealthMessage: permette di criptare e salvare i messaggi di posta in modo anonimo i propri messaggi di posta, impostarne l’autodistruzione e fare in modo che non possano essere copiati o rigirati.
  8. SD Message: servizio di webmail che permette di mandare messaggi che si autodistruggono dopo 60 secondi dalla lettura.
  9. DestructingMessage: offre la possibilità di generare link a pagine web che contengono i nostri messaggi che vengono automaticamente distrutte alla scadenza di un timer.
  10. VaporStream: è un servizio a pagamento che separa l’intestazione del messaggio dal corpo dello stesso, di modo che non potranno mai essere associati e visualizzati contemporaneamente. Previene la possibilità di copiare, stampare, salvare e rigirare il messaggio che può essere autodistrutto, se il mittente lo vuole, una volta che è stato letto.
[via TechBlog]

Insomma credo che i servizi elecati sopra possano soddisfare più o meno tutte le esigenze. Voi cosa ne pensate? Utilizzate o avete utilizzato in passato servizi di questo genere? Non li conoscevate ed adesso pensate di utilizzarli in futuro? Ne conoscete altri che preferite a quelli che ho elencato? A voi la parola.

6 pensieri riguardo “Come mandare email che si autodistruggono

Rispondi