Poesia natalizia 2006

Anche quest’anno,
bene o male,
faccio a voi tutti
gli auguri di Natale.

Ho tre auguri più importanti.
A mio genero, il comandante,
sempre avvolto nei suoi pensieri.
A mio figlio, il cavaliere.
Ed infine, per finire,
a mio nipote, l’ingegnere.

Sono loro i tre alfieri
che comandano il cantiere.
Ascoltando le sue parole,
ci vien presto il buon umore.

E con questa melodia
passiamo noi il Natale
in lieta compagnia.

Romeo Salvatore

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

3 pensieri riguardo “Poesia natalizia 2006

  1. Sarebbe scontato dire bravo a mio figlio, ma quello che mi colpisce è la sua sensibilità immutata nel tempo verso le persone care, in particolare i nonni.
    Buona fortuna

Rispondi