Cosa sono e come si utilizzano i permalink della nuova Gmail

I più attenti se ne saranno già accorti perchè magari hanno già letto la notizia e quindi sapranno già cosa sono e li utilizzano da qualche settimana con disinvoltura senza alcun problema. Per quelli più sbadati come il sottoscritto la notizia è che anche la Gmail ha i suoi permalink. Se utilizzate la Gmail e scambiate spesso email con contatti che utilizzano anch’essi la il servizio di posta elettronica offerto da Google allora questa nuova funzionalità vi potrebbe facilitare di molto la vita nelle vostre discussioni. Altrimenti è solo una delle tante novità dalla dubbia utilità.

GmailMa veniamo al dunque, che cosa sono? Semplice, sono dei link diretti al risultato di una determinata ricerca all’interno di Gmail oppure alle email (o discussioni) che avete marchiato con una determinata etichetta (label).

La domanda che sorge spontanea a questo punto è: ma a che cacchio servono? A facilitarvi la vita, perchè d’ora in poi sarà possibile avere dei link molto più facili da ricordare e da utilizzare per accedere velocemente al risultato di una determinata ricerca all’interno della vostra casella email oppure di quella del vostro contatto con il quale state appena litigando perchè afferma di non aver ricevuto nessun vostro messaggio per l’appuntamento di martedì mattina. Stesso discorso vale per le discussioni che avete catalogato con una determinata etichetta: d’ora in poi per raggiungerle sarà possibile usare dei link molto più semplici ed intuitivi.

Siccome la pratica vale più della grammatica facciamo qualche esempio. Siccome nel marasma di mail che mi arrivano ogni giorno ci sono quelle di notifica per i nuovi commenti sul blog d’ora in poi per accedere a tali messaggi basterà digitare l’indirizzo:

http://mail.google.com/mail/#search/wordpress+nuovo+commento

Direi che è molto meglio da utilizzare rispetto a quanto vi potevate trovare di fronte in precendeza, ovvero qualcosa del tipo:

http://mail.google.com/mail/#inbox/11660756fddc1737

Stesso discorso vale per le etichette. Per visualizzare tutti i messaggi con etichetta Paypal basterà digitare o bookmarkare l’indirizzo:

http://mail.google.com/mail/#label/Paypal

Tutto questo vi sarà immensamente di aiuto come detto prima nelle accese discussioni con amici/parenti/clienti che non riescono mai a trovare la mail del famoso appuntamento a cui non sono venuti. Per rinfrescargli la memoria e fargli trovare il messaggio perduto (sempre che non l’abbiamo cancellato) basterà che li aiuterete passandogli il permalink diretto allo scambio di email che avete fatto per fissare l’appuntamento a cui vi hanno dato buca:

http://mail.google.com/mail/#search/appuntamento+20+novembre+2007

Se non altro di fronte all’evidenza vi dovranno almeno delle scuse.

In conclusione l’introduzione dei permalink è utile, interessante e sapere che ci sono ed come usarli può far sempre comodo ma non è la rivoluzione di questo secolo. Io la penso così e voi?

4 pensieri riguardo “Cosa sono e come si utilizzano i permalink della nuova Gmail

  1. @marchino: ops orrore… correggo subito. Grazie 😉

    @Marco: No ovviamente no. il permalink serve per accedere ad una determinata pagina (il risultato di una ricerca o un’etichetta) della TUA casella di posta elettronica, non di un altro.
    Ovviamente se tu parlando con un tuo conoscente (che usa Gmail anche lui, ndr) fai riferimento ad una mail che tu hai mandato a lui e per facilitargli la ricerca gli mandi il permalink e lui accederà alla pagina della ricerca della SUA casella di posta elettronica dove c’è come risultato i messaggi di posta elettronica a cui tu facevi riferimento e non della tua.

Rispondi