Installare Mac OS X Leopard su PC con VMware

Dopo diverso tempo mi accingo a riscrivere da queste parti di quello che mi ero ripromesso di non scrivere più. Sono infatti un fiero utente Mac da ormai più di 10 anni anche se per svariate ragioni utilizzo senza nessunissima remora Windows e Linux quando necessario e sono convinto e sono convinto che ogni sistema operativo ha i suoi vantaggi ed i suoi svantaggi.

Ho deciso pertanto di dare quache consiglio su come Installare Mac OS X Leopard su PC semplicemente per permettere a chi ne fosse particolarmente curioso di provare questo sistema operativo e valutarne la bontà anche in situazioni atipiche e critiche come può essere quella di venir installato su un computer abbastanza diverso da quelli per cui è stato creato ed ottimizzato.

In molti si ostinano a voler utilizzare Mac OS X nella versione 10.5 meglio nota come Leopard, come primo sistema operativo sul loro PC a volte anche per scopi professionali/commerciali e la cosa, oltre ad essere molto proibitiva se non avete conoscenze in materia sistemistima molto avanzate, è un suicidio.

Bene, detto questo credo che se volete testare Mac OS X Leopard sul vostro PC e non siete particolarmente esperti o semplicemente non volete mettere a repentaglio l’integrità del vostro PC, la soluzione migliore sia utilizzare una Virtual Machine che vi permetterà di non fare danni e nello stesso tempo di valutare se l’acquisto di un Mac per le vostre necessità è proprio quello che fa al caso vostro oppure no.

how_to___leopard_on_vmware_by_bush1do

Passiamo quindi a qualche consiglio su come effettuare tutto ciò.

Cosa serve

Come è facile intuire vi serviranno sostanzialmente due cose per portare a termine il tutto:

  1. Una copia di VMware Workstation
  2. Mac OS X Leopard nelle versione iATKOS, Kalyway o iDENEB che potete trovare su diversi network Torrent

Da notare bene che sono due software commerciali quindi per utilizzarli ed essere in regola con la legge e la vostra coscenza ci vorrebbe quanto minimo una licenza d’uso acquistata regolarmente. Come si dice? Uomo avvisato mezzo salvato.

Il mio consiglio è di masterizzare l’immagine di Mac OS X scaricata su DVD in modo da poterla utilizzare successivamente per l’installazione senza troppi problemi, anche se credo che sia possibile sfruttare direttamente l’ISO su VMware per questo utilizzo ma non ho troppe esperienze in materia (su VMware Fusion su Mac si può fare…)

Create e configurate la Virtual Machine

Create una nuova Virtual Machine in VMware e non fate i tirchi: dovrebbe avere almeno 3GB di spazio su Hard Disk e almeno 512 MB di RAM, se potete assegnarglene di più è tutto di guadagnato per quanto rigurda le prestazioni (mi sento di consigliarvi almeno 10 GB di spazio su Hard Disk e 1 GB di RAM).

Ovviamente nelle proprietà della Virtual Machine attivate il supporto per l’unità ottica o lettore CD/DVD che dir si voglia.

Andate ora nella cartella sul vostro computer dove avete salvato la Virtual Machine e andate ad aprire il file di configurazione con estensione .vmx con il vostro editor preferito, cancellate tutto il testo ivi presente e copiate/incollate il seguente:

bios.bootDelay = "5000"
checkpoint.vmState = ""
checkpoint.vmState.readOnly = "FALSE"
config.version = "8"
deploymentPlatform = "windows"
displayName = "Leopard"
ehci.pciSlotNumber = "33"
ehci.present = "TRUE"
ethernet0.addressType = "generated"
ethernet0.connectionType = "nat"
ethernet0.generatedAddress = "00:0c:29:7b:c7:78"
ethernet0.generatedAddressOffset = "0"
ethernet0.pciSlotNumber = "32"
ethernet0.present = "TRUE"
ethernet0.virtualDev = "e1000"
ethernet0.wakeOnPcktRcv = "FALSE"
extendedConfigFile = "leopard.vmxf"
floppy0.autodetect = "TRUE"
floppy0.fileName = "A:"
floppy0.present = "FALSE"
guestOS = "freebsd-64"
ide0:0.fileName = "leopard.vmdk"
ide0:0.present = "TRUE"
ide0:0.redo = ""
ide1:0.autodetect = "FALSE"
ide1:0.deviceType = "cdrom-raw"
ide1:0.exclusive = "FALSE"
ide1:0.fileName = "Z:"
ide1:0.present = "TRUE"
memsize = "768"
mks.keyboardFilter = "allow"
monitor = "debug"
nvram = "leopard.nvram"
pciBridge0.pciSlotNumber = "17"
pciBridge0.present = "TRUE"
scsi0.pciSlotNumber = "-1"
scsi0.present = "FALSE"
scsi0.virtualDev = "lsilogic"
sound.autodetect = "TRUE"
sound.fileName = "-1"
sound.present = "FALSE"
svga.autodetect = "TRUE"
tools.remindInstall = "TRUE"
tools.upgrade.policy = "useGlobal"
usb.present = "FALSE"
uuid.action = "KEEP"
uuid.bios = "56 4d 50 97 29 7a 74 3f-a8 4a 39 81 24 7b c7 78"
uuid.location = "56 4d 50 97 29 7a 74 3f-a8 4a 39 81 24 7b c7 78"
virtualHW.productCompatibility = "hosted"
virtualHW.version = "6"


Proprietà del BIOS

Nelle proprietà del BIOS dovrete impostare i seguenti valori:

  • Per i 2 Hard Disk IDE dovrete abilitare l’opzione 32 bit I/O
  • Il floppy disk dovrà essere disattivato
  • Disabilitate tutte le porte seriali e parallele
  • L’opzione Large Disk impostata su Other
  • Impostate come ordine del boot prima il CD e poi il disco rigido

Installare Mac OS X

Adesso potete avviare l’installazione dal DVD e se vi dovesse comparire il Timer in fase di avvio premete F8 e digitate -v cpus=1 quindi invio. Dovrebbe a questo punto avviarsi la schermata di installazione di Mac OS X.

Andate quindi nel menu in alto a destra Disk Utility e create una singola partizione facendo attenzione che sia sul MBR. Fate attenzione inoltre a non inserire spazi nel nome che date alla partizione.

Tornate all’installer e slezionatela vostra partizione appena creata quindi Custumize. Se state utilizzando iATKOS selezionate l’opzione Darwin Booloader, mente se utilizzate Zephyroth selezionate Chipset driver e TOH SS£ quindi selezionate Bootloader e scegliete MBR o GUID a seconda di quello che avete a disposizione (MBR se potete scegliere è preferibile).

Ora non vi resta che sedervi e aspettare che termini l’installazione.

Avviate Mac OS X Leopard

Se tutto è andato a buon fine Mac OS X Lepard si avvierà dal disco rigido della vostra Virtual Machine e vedrete quindi prima la schermata grigia con la mela bianca quindi la schermata di avvio ed in seguito potrete incominciare a configurare e testare Leoapard.

Qualcosa potrebbe essere andato storto. Ecco alcuni problemi abbastanza comuni:

  • il riavvio della Virtual Machine porta in continuazione a dei problemi di segment fault. Spegnete tutto e avviate da zero la vostra Virtual Machine;
  • alcune volte potrebbe non riavviarsi dando problemi di CPU fault. Spegnete la Virtual Machine e chiudete VMware. Quindi riaprite entrambi e avviate nuovamente;
  • la scheda di rete potrebbe non avere un indirizzo MAC: problema non ancora risolto, se avete dei consigli sono ben accetti.

via Deviatart

Conclusioni

Questo è quanto per riuscire ad installare e testare Mac OS X Leopard sul vostro PC per prendere confidenza con questo desideratissimo sistema operativo. Ma ricordate bene: il miglior modo per utilizzare Mac OS X senza avere problemi è farlo girare su un Mac.

Quindi se a parte la curiosità ed il passatempo, avete delle serie e motivate necessità che vi portano all’utilizzo forzato di Mac OS X fatelo solo ed esclusivamente su un Mac!!!

100 pensieri riguardo “Installare Mac OS X Leopard su PC con VMware

  1. MA questa non è la guida realizzata da Geekissimo nel 2008?
    In ogni caso la guida andrebbe aggiornata, visto che le cose “cambiano” e ci sono dei passaggi necessari non citati.

  2. Ciao Davide..
    Io ho un problemino diverso..
    Voglio mettere snow leopard su vmware installato su Lion
    ho cercato in tutti i modi ma non riesco
    guardato anche questa guida
    http://translate.google.it/translate?sl=en&tl=it&js=n&prev=_t&hl=it&ie=UTF-8&layout=2&eotf=1&u=http%3A%2F%2Fblog.rectalogic.com%2F2008%2F08%2Fvirtualizing-mac-os-x-leopard-client.html&act=url

    solo che ora non mi funziona nemmeno vmware
    ho provato a disinstallarlo tutto e reinstallarlo, ma quando faccio una nuova macchina virtuale rimane ferma e carica sempre da darwin.iso anche se gli metto di caricare dal DVD

Rispondi