Dreamhost e nomi a dominio .it costa troppo…

In seguito alla mia richiesta di chiarimenti sulla possibilità di redirigere un nome a dominio .it presso un provider americano che non supporta la registrazione ed il mantenimento di tale estensione (vedi post), questa è stata la risposta del Registro del ccTLD.it:

Buongiorno,

I nomi a dominio “.it” possono essere registrati tramite un maintainer che abbia sottoscritto un contratto con il Registro del ccTLD “it”, oppure tramite l’attivazione di un contratto diretto con l’assegnatario. In quest’ultimo caso, il richiedente dovrebbe essere in grado di espletare di persona tutte le procedure tecniche indispensabili alla registrazione. Per ulteriori informazioni, si invita ad una lettura dei contenuti del sito www.nic.it e in particolare delle seguenti URL:
http://www.nic.it/RA/reg-pm/NuoviContratti.html

http://www.nic.it/RA/reg-pm/contratto2001/CHECKLIST-ita.pdf

Naturalmente sono andato a leggermi cosa viene spiegato nei contenuti dei link presenti nella risposta, e a quanto pare per poter registrare e mantenere un dominio .it se si hanno i requisiti che vengono elencati nel PDF si può stipulare un contratto diretto col Registro del ccTLD.it e quinti si può ospitare il proprio dominio sui server che si desidera (nel mio caso specifico per esempio quelli di Dreamhost).

L’unico inconveniente di tutto questo è la spesa. Il contratto diretto ha un costo di 258,23 euro + IVA all’anno…. forse è un pò troppo, anche se si vuole fare davvero sul serio

12 pensieri riguardo “Dreamhost e nomi a dominio .it costa troppo…

  1. @Pedro

    Io ho comprato dei domini .com .org e .net da altri registrar e ho scelto come opzione per l’appunto “Full Hosted”, poi in pratica quando viene creato lo spazio per il nuovo dominio ti vengono dati anche gli indirizzi dei server DNS che vai a mettere nel pannello di controllo del provider dove hai acquistato il nome (che può essere anche un .it) e dovrebbe funzionare.

  2. Salve,

    io stavo pensando di spostare alcuni dei miei siti su dreamhost e mi stavo interrogando giusto sulla questione del dominio .it.

    Onestamente pensavo di fare la registrazione per 9 euri l’anno con un provider italiano e poi girare il resto, secondo voi si puo’ fare? la soluzione vi ha funzionato?

    Quindi a Dremhost cosa gli dici, tra le opzioni possibili vedo “full hosted” che non mi pare corretto…

    altro?

    ciao, e preto

Rispondi