Rilasciata Mandriva Linux 2007.1

Mandriva ha annunciato il rilascio della nuova versione della sua distribuzione Linux: Mandriva Linux 2007.1, etichettata come “2007 Spring“.

Dal comunicato ufficiale che accompagna il rilascio si può leggere che, come da tradizione Mandriva, anche questa versione sarà fortemente orientata agli utenti desktop grazie all’ampio corredo di applicativi ad interfaccia grafica presenti all’interno della distribuzione nelle loro ultime versioni: nello specifico sono presenti nelle loro versioni più innovative software rivolti all’ufficio, ad internet, alla multimedialità ed alla virtualizzazione.

Tra questi ci sono anche applicativi freeware ormai largamente diffusi negli altri principali sistemi operativi (ed in parte anche su Linux) che però sono rilasciati dai rispettivi produttori con una licenza diversa dalla GNU/Linux e/o che non sono Open Source. Si tratta in particolare di:

  • WengoPhone: un programma Open Surce sviluppato dalla OpenWengo che sfrutta il protocollo SIP per permettere agli utenti di effettuare chiamate e videochiamate a prezzi concorrenziali e ad una qualità di tutto rispetto;
  • Google Picasa, celebre applicazione della grande G per modificare ed organizzare le proprie foto e Google Earth il software che virtualizza la Terra;
  • Wii remote compatibile: la nuova release di Mandriva permette agli utenti di utilizzare il controller della popolarissima console della Nintendo al posto del classico joystick nei giochi;
  • Drakvirt: un programma sviluppato da Mandriva per facilitare agli utenti la virtualizzazione per configuare uno dei quattro software supportati: VirtualBox, VMware, Xen e QEMU con KVM;
  • DrakFon: un’applicazione per installare velocemente e semplicemente il firmware di Fon su tutti i router supportati per farli diventare dei FONspot
  • Aggiornamenti e miglioramenti dei vari tool grafici caratteristici della Mandriva per la gestione del sistema operativo.

La novità sicuramente più interessante però è Metisse: un innovativo window environment frutto dello sviluppo del progetto transalpino In Situ. Metisse è studiato per permettere un approccio completamente innovativo al tuo desktop con una serie di funzioni innovative che miglioreranno di molto l’usabilità dell’interfaccia grafica. Ovviamente se mettete tutto questo assieme alle effetti 3D offerti da Compiz e Beryl, anch’essi integrati nella nuova release, ed agli strumenti ad interfaccia grafica che vi permettono di configurare tutto questo in modo molto intuitivo e senza troppi grattacapi, Mandriva Linux 2007 Spring si pone al vertice delle distribuzioni Linux in termini di semplicità d’uso e di desktop environment.

Come al solito sono disponibili diverse versioni: alcune scaricabili ed utilizzabili gratuitamente (One e Free)  altre invece che richiedono una sottoscrizione a pagamento (Discovery, Powerpack e Powerpack+) per poterle sfruttare.

3 pensieri riguardo “Rilasciata Mandriva Linux 2007.1

  1. No no non abbandonerò mai la mela. Ma una distribuzione Linux ce l’ho sempre comunque installata (almeno una) e siccome questa nuova Mandriva per gli utenti poco esperti promette veramente bene l’ho segnalata casomai qualcuno si volesse cimentare nell’installazione senza per forza dover essere un geek!!!

Rispondi